Wolfgang von Trips

Wolfgang von Trips

Wolfgang von Trips, figlio unico di una famiglia nobile tedesca. I parenti ostacolarono la sua passione per le macchine da corsa al punto di correre sotto falso nome, Axel Linther, perché il suo soprannome “Taffy” era troppo noto. Ottenne fin da subito dei risultati di rilievo in numerose gare e diverse categorie guidando per Porsche e Mercedes. Nel 1956, alla guida di una Porsche, vinse nella categoria sport: Sebring, Le Mans e all’Avus. Passò, poi, alla Ferrari con cui avrebbe continuato a correre anche in F1.

22 maggio 1961, circuito di Zandvoort, vinse su Ferrari davanti al compagno di squadra Phill Hill. Al GP di Monza parte in Pole Position, al suo fianco Ricardo Rodriguez. Dopo la curva Ascari, c’è il rettilineo e i piloti si preparavano per la curva parabolica. Da qui in poi il dramma: le vetture di Clark e Trips si toccarono. La Lotus piroettò senza danni per il pilota. La Ferrari decollò verso le reti di contenimento, numerosi spettatori rimasero vittime e il pilota a terra esanime. Von Trips aveva grandi doti di guida, un’ottima cultura tecnica e una passione per la meccanica. Combattente, generoso e focoso, un Gentiluomo del volante e nella vita